Osservazione continua

Per osservazione continua (o monitoraggio) si intende la visualizzazione e registrazione in modo continuativo e in tempo reale dei dati relativi ai parametri vitali del paziente. Il monitoraggio viene effettuato dal personale sanitario, con l'osservazione diretta del paziente o anche con l'ausilio di apparecchiature.

Gli scopi del monitoraggio sono:

  1. comprendere immediatamente lo stato di salute del paziente, e descriverne l'andamento nel tempo;
  2. segnalare tempestivamente l'insorgenza di eventi patologici;
  3. ottenere informazioni per la migliore scelta assistenziale e terapeutica e verificarne la corretta applicazione.

In Terapia Intensiva sono molti i parametri che possono essere monitorati, a seconda delle esigenze del paziente. Alcuni esempi sono:

monitoraggio

  • Frequenza e ritmo cardiaco
  • Pressione del sangue
  • Frequenza respiratoria
  • Saturazione periferica dell'ossigeno
  • Diuresi oraria
  • Glicemia
  • Stato di coscienza
  • Dolore
  • Temperatura corporea

 

Da tutti questi numeri e dall'osservazione clinica diretta si possono trarre le indicazioni per curare al meglio un paziente. E' importante non dare eccessiva importanza ad un singolo numero (per esempio la febbre o la pressione alta): solo l'insieme di tutti i dati permette di comprendere il reale andamento delle condizioni cliniche.

ultima revisione: 13/11/2018- GM.

footer intensiva